Ciaccia con l'uva

La schiacciata con l'uva, chiamata anche “ciaccia con l’uva”, è una tipica focaccia toscana preparata con la pasta del pane già lievitata e arricchita, in questo caso, con l'uva fresca. E’ una vera delizia, semplice da preparare e adatta per una sana merenda. Per questa ricetta abbiamo chiesto consiglio alla food blogger Giulia Scarpalegga, nata e cresciuta in toscana, che nel suo Juls’ Kitchen Studio realizza moltissime ricette della tradizione italiana (tra cui questa) su una splendida cucina Professional Vino!

 

Ingredienti per due teglie da 33x25 cm

 

Ingredienti per il poolish:

1 g di lievito di birra fresco

250 g di farina forte 0

25 cl di acqua fredda

 

Ingredienti per il secondo impasto:

Il poolish fatto il giorno prima

500 g di farina di grano tenero 0, debole

5 g di sale

2 cucchiai di olio extra vergine di oliva + quello per ungere la teglia

1 cucchiaio di miele di acacia

25 cl circa di acqua leggermente tiepida

400 g di uva da vino

200 g di zucchero

 

Il giorno precedente, attorno all’ora di cena, preparate il poolish, che avrà bisogno di almeno 12 ore di lievitazione. Sciogliete in una ciotola capiente il lievito di birra nell’acqua fredda, poi aggiungete la farina forte e mescolate con una frusta per eliminare ogni grumo.

Coprite la ciotola con la pellicola e lasciatela a temperatura ambiente fino al giorno successivo.

Dopo 12 ore il poolish è pronto. Mettetelo in una ciotola capiente, aggiungete la farina, il sale, il miele, l’olio extra vergine di oliva. Cominciate a impastare, aggiungendo piano piano l’acqua, dando tempo per assorbirla. Serviranno almeno una decina di minuti, ma alla fine l’impasto sarà sodo e non molto appiccicoso.

Con le mani unte di olio cercate di formare una palla, ungete la ciotola e adagiateci dentro l’impasto. Copritelo con una pellicola e fatelo riposare a temperatura ambiente fino a che il suo volume non sarà raddoppiato, per almeno 3 ore.

Passato questo tempo, sempre con le mani unte, sgonfiate delicatamente l’impasto e dividetelo in quattro parti uguali.

Ungete di olio due teglie. Stendete piano piano due porzioni di impasto direttamente nelle teglie, dando tempo di rilassarsi ogni volta che le allargate un po’.

Nel frattempo stendete le altre due porzioni di impasto su una spianatoia ben infarinata: anche in questo caso usate le mani, cercate di allargare l’impasto gradualmente.

Ricoprite le due schiacciate in teglia con metà dello zucchero e cospargetele di acini d’uva.

Copritele con le altre due porzioni di impasto, ormai stese, e sigillate bene i bordi.

Lasciatele lievitare a temperatura ambiente per altre due ore, poi cospargetele con il restante zucchero e un filo d’olio d’oliva. Premete all’interno delle schiacciate gli acini d’uva rimasti e nel frattempo scaldate il forno a 190°C.

Quando il forno è caldo, infornate le schiacciate per almeno 20-30 minuti, finché non saranno gonfie e ben dorate.