Già nel 1882, anno della sua fondazione, Bertazzoni aveva compreso che la cucina è il cuore della vita domestica. Da sempre, i nostri elettrodomestici sono progettati per aiutare a portare in tavola il meglio della cucina “fatta in casa”.


Bertazzoni ha costruito la sua reputazione su tre elementi fondamentali: design accuratamente studiato, ingegneria straordinaria e una profonda passione per il cibo, un approccio che persegue ancora oggi, animata dal medesimo spirito di innovazione che ha contraddistinto sei generazioni.


Per festeggiare il 140° anniversario è stato compiuto un restyling completo delle nostre serie, ampliando la gamma di prodotti con nuove cucine, una linea di nuovi frigoriferi e una selezione di nuove cappe. Per ogni stile di cucina Bertazzoni ha l’elettrodomestico giusto che vi aiuterà a preparare e servire i vostri piatti con precisione, gusto ed eleganza: oggi, domani e per ogni giorno a venire.

La ricetta Bertazzoni
La storia di Bertazzoni

Famiglia. Cibo. Ingegneria. Esattamente come li aveva pensati Francesco allora, questi tre valori sono passati attraverso le sei generazioni Bertazzoni che si sono succedute in quasi un secolo e mezzo di storia. Oggi queste tre parole definiscono il brand.


Ma come è iniziato tutto? Gli elettrodomestici tecnologicamente avanzati più recenti di Bertazzoni fanno parte di una storia ininterrotta che è iniziata, come avviene in molti casi, con un viaggio. Nel 19° secolo, ormai 140 anni fa, Francesco Bertazzoni e suo figlio Antonio costruivano bilance di precisione per i caseifici emiliano-romagnoli. Osservando i treni che arrivavano a Guastalla dalla Germania, notarono che i vagoni erano riscaldati da un nuovo tipo di stufa a legna, usata sia per cucinare per il personale del treno che per riscaldare le carrozze.

1850s
TRE SECOLI DI STORIA
Attorno alla metà del XIX secolo viene realizzata la ferrovia che collega l'Italia con l'Austria. I vagoni che attraversano le gelide Alpi sono riscaldati da stufe a legna del tutto innovative. Nel vederle, a Francesco viene l'idea di creare un'impresa: l'impresa Bertazzoni di Guastalla, una fra le aziende italiane di maggior successo.
1882
L'IMPRESA DI UN PADRE E DI UN FIGLIO
Quando Francesco Bertazzoni vede le stufe a legna sui treni che arrivano a Guastalla, intuisce che queste possono essere trasformate in cucine economiche a legna. Insieme al figlio Antonio decide di trasformare il sogno in realta. Nel 1882 costruisce le prime cucine economiche a legna, in quantità limitata e per uso esclusivamente locale.
1890s
BILANCE COSTRUITE DA FRANCESCO BERTAZZONI
Francesco Bertazzoni realizza bilance di precisione per il mercato locale: da quello dell'industria casearia - e in particolare del Parmigiano-Reggiano - a quello delle farmacie. L'abilità e la competenza acquisite nella lavorazione del metallo vengono cosi messe a frutto sia da Francesco che dal figlio Antonio nella realizzazione delle prime cucine economiche a legna.
1900s
GLI INIZI DEL NOVECENTO: L'EPOCA DELLE CUCINE ECONOMICHE A LEGNA
Quello che padre e figlio hanno intrapreso non è che l'inizio di una storia di straordinario successo. Antonio Bertazzoni prende parte all'Esposizione Internazionale di Milano del 1906 e alla Fiera campionaria di Firenze del 1909. Per mezzo secolo l'impresa familiare cresce e si sviluppa, concentrandosi sul design e sulla costruzione di cucine economiche a legna.
1907
CUCINA ECONOMICA A LEGNA REALIZZATA ARTIGIANALMENTE
Padre e figlio realizzano le prime cucine economiche Bertazzoni, su ordinazione, nella loro officina. Nessuna di queste cucine è uguale all'altra. Sono cucine a basso consumo energetico, che vengono utilizzate per cucinare, per produrre acqua calda e per riscaldamento. Producono anche cenere, un tempo usata per il bucato.
1910s
GLI ANNI DIECI: GLI INVESTIMENTI PORTANO AL SUCCESSO
Per alcuni anni Antonio Bertazzoni dirige l'impresa, in collaborazione con i figli. Sono questi ultimi a costruire la prima fabbrica, vicino alla stazione ferroviaria di Guastalla, nel 1909. Il maggiore finanziamento viene da una delle nuore - figlia del proprietario di un'industria casearia della zona - che presta ai fratelli Bertazzoni la cospicua somma di 10.000 Lire.
1920s
GLI ESORDI DELLA PRODUZIONE IN SERIE
Il figlio di Antonio, Napoleone, adotta tecniche imparate dall'industria automobilistica torinese. Grazie alla realizzazione in serie delle fusioni di metallo e dei componenti, la produzione raggiunge, nella nuova fabbrica, le 80.000 unita, negli anni a cavallo tra le due guerre.
1923
LA STORIA DI UN MARCHIO AI SUOI ESORDI
Dopo l'interruzione nella produzione dovuta alla Prima Guerra Mondiale, la famiglia comincia a realizzare cucine su ben più vasta scala. Nel 1923 adotta un nuovo logo, FBG (Fratelli Bertazzoni Guastalla) e lancia un nuovo marchio: La Germania. Sia il logo che il marchio celebrano la ferrovia e il suo stretto rapporto con l'ingegneria tedesca, celebre nel nord dell'ltalia.
1930s
DISEGNATO PER LA CUCINA
L'impresa adotta il logo La Germania e inizia la commercializzazione del marchio. Le prestazioni delle cucine vengono aumentate del "giro fumi" interno, che ne ottimizza l'efficienza energetica.
1950s
LA CUCINA È IL CUORE DELLA CASA
Il design delle cucine economiche a legna è il frutto di un'accresciute consapevolezza estetica. Le cucine in lamiera d'acciaio, con finiture in smalto porcellanato, assumono un aspetto piu sofisticato. I raffinati dettagli e i colori riflettono il gusto degli anni Cinquanta
1953
ANNI CINQUANTA LA RIVOLUZIONE PORTATA DAL GAS
Dopo la Seconda Guerra Mondiale arriva la scoperta di importanti giacimenti di gas nella Pianura Padana. Numerose imprese italiane iniziano a produrre cucine a gas. Nel 1953, la famiglia Bertazzoni costruisce i primi fornelli a gas. Le prime cucine a gas Bertazzoni sono del 1955, ulteriormente perfezionate, nel 1958, dall'aggiunta di un forno.
1960s
ALLA CONQUISTA DI TERRE LONTANE
Negli anni Sessanta le cucine Bertazzoni, ancora commercializzate esclusivamente con il marchio La Germania, trovano sbocco su nuovi mercati, mentre hanno inizio le prime esportazioni, grazie a Francesco Bertazzoni, pronipote del fondatore dell'impresa. In un primo momento le esportazioni raggiungono il bacino del Mediterraneo, ma già negli anni Settanta il marchio La Germania è noto in tutta Europa e nei paesi dell'Estremo Oriente.
2000s
UN NUOVO MILLENNIO: IL SALTO DI QUALITÀ CHE APRE LE PORTE AL MERCATO AMERICANO
Nel 2001 l'impresa adotta lo straordinario "sistema Toyota", un modello di produzione che si fonda sul connubio tra una velocità eccezionale e un'indiscussa qualità e fa affidamento sull'impegno e sulla cultura delle risorse umane. L'azienda intraprende, allo stesso tempo, un'analisi approfondita del mercato americano e, nel 2005, lancia, negli Stati Uniti, una serie di cucine assolutamente innovative, con il nuovo marchio Bertazzoni. Il successo è immediato.
2010s
LA SUITE COMPLETA E L'APERTURA DI NUOVE FILIALI
La sesta generazione della famiglia entra a far parte dell'azienda. Mettendo al centro della propria filosofia il cliente e le sue aspettative di utilizzo Bertazzoni completa la suite di elettrodomestici per la cucina introducendo forni da incasso, piani cottura a induzione, frigoriferi, lavastoviglie e cappe aspiranti. Ogni prodotto è progettato per creare un ambiente cucina completo di ogni funzione e con un design sapientemente coordinato. L’export è in crescita e Bertazzoni apre nuove filiali in Svezia, Francia, Paesi Bassi, Regno Unito, Australia e Cina.
LA SEMPLICITA': IL RICETTARIO

In occasione del 140° anniversario dalla fondazione dell’azienda abbiamo pubblicato un ricettario esclusivo, ispirato alle preziose ricette della nostra bisnonna, i cui appunti scritti a mano sono stati tramandati di generazione in generazione.

Nel corso degli anni, a queste si sono aggiunte nuove ricette di casa, espressione di quell'amore per il cibo, la famiglia e l’ingegneria che è il collante di ogni generazione di Bertazzoni.

Ottieni la tua copia digitale!

Ingegneria di precisione

Forte di una tradizione radicata nella costruzione di elettrodomestici che permettono di trarre il massimo godimento dal cibo, l’anima di Bertazzoni vive e prospera nel cuore della casa: la cucina.

Realizzare prodotti in cui il design si fonde con l’ingegneria fa parte della cultura italiana. L’ingegneria innovativa permette di costruire prodotti che funzionano alla perfezione. Grazie all’innata affinità di Bertazzoni con un alleato stretto dell’ingegneria, ovvero il design, i nostri prodotti si distinguono anche per stile ed eleganza, esprimendo una sintesi perfetta tra forma e funzione.

Al centro di tutto

La cucina è il cuore pulsante di ogni casa, così come il cibo è il cuore di ogni cucina. Situata in Emilia Romagna, al centro della Pianura Padana, tradizionalmente conosciuta fin dai tempi dei Romani come il granaio dell’Impero, non sorprende che Bertazzoni sia intrisa degli ingredienti e delle ricette che hanno reso famosa la cucina italiana in tutto il mondo.

La Filosofia Bertazzoni
Territorio, orgoglio e passione

“Non dobbiamo mai dimenticare che le nostre radici affondano nelle tradizioni della famiglia italiana.
Siamo uniti dall’impegno di trasmettere ciò che abbiamo imparato, creato e amato. Crediamo nella buona cucina capace di riunire famiglie e amici e nutriamo un forte rispetto per la nostra regione, i suoi abitanti e le generazioni future, in cui abbiamo profonda fiducia”.

Paolo Bertazzoni, CEO

Bertazzoni è fiera del suo primato di essere l'azienda di elettrodomestici a conduzione familiare più antica al mondo con una storia di innovazione lunga 140 anni. E a questo orgoglio si affianca un profondo senso di responsabilità. Una generazione dopo l'altra, i componenti della famiglia hanno mantenuto una chiara consapevolezza delle proprie responsabilità, non solo nei confronti dello splendido territorio che li ospita, ma anche dei suoi abitanti e di chi verrà dopo di loro.



Bertazzoni è fiera del suo primato di essere l'azienda di elettrodomestici a conduzione familiare più antica al mondo con una storia di innovazione lunga 140 anni. E a questo orgoglio si affianca un profondo senso di responsabilità. Una generazione dopo l'altra, i componenti della famiglia hanno mantenuto una chiara consapevolezza delle proprie responsabilità, non solo nei confronti dello splendido territorio che li ospita, ma anche dei suoi abitanti e di chi verrà dopo di loro.


Nelle vene di Bertazzoni scorre il sangue dell’Emilia Romagna e della città di Guastalla. Tutti i nostri collaboratori hanno profondamente a cuore la prosperità della nostra città e della regione. Garantire il benessere della nostra comunità fortemente coesa e sviluppare il nostro ambiente di vita e di lavoro a beneficio di tutti sono tra le nostre priorità assolute. In particolare, Bertazzoni continua a investire per creare opportunità di impiego per i giovani, diffondendo sentimenti di forte appartenenza al territorio, orgoglio e passione.


I valori di una grande famiglia

I tre “pilastri” – famiglia, cibo, ingegneria – sono parte integrante di tutto ciò che la Bertazzoni fa. Pensando a un modo per sperimentarli e spiegarli, abbiamo ritenuto che quello migliore fosse organizzare un pranzo in famiglia, preparato con gli elettrodomestici Bertazzoni. Lo scrittore John Simmons ha trasferito su carta questa bellissima esperienza.

La Semplicità: Tradizioni di Famiglia in Cucina