Pane di tre colori

Per capirne l’importanza, basta andare su Google, digitare pane e scorrere i milioni di risultati. E questo solo in lingua italiana. Oppure aprire una qualsiasi enciclopedia o dizionario e verificare lo spazio che occupa il vocabolo. Da quel che l’archeologia ci racconta, il pane è stato sempre un fedele e prezioso compagno dell’umanità, fin dai tempi della Mesopotamia e dall’Antico Egitto. Solo in Italia, esistono circa 250 tipologie di pane tradizionale, prodotte con farina di grano: più o meno 25 tipi di pane diversi nella vetrina d’ogni forno di ciascuna regione. Per non parlare del pane di mais, di segale, di farro e di farina integrale. Eccovi allora il bianco, il giallo e il marrone!

 

INGREDIENTI

500 g di farina tipo “00”
10 g di lievito
12 g di sale
Pane Bianco:
240 ml d’acqua
25 ml di olio evo
½ cucchiaino di zucchero
Pane Giallo (allo zafferano):
300 ml d’acqua
25 g di burro
2 g di zafferano
Pane Marrone (al cacao):
270 ml d’acqua
50 ml di olio evo
13 g di cacao amaro

 

Per tutti e tre i tipi di pane, seguite sempre quest’ordine d’impasto: alla farina aggiungete l’acqua tiepida in cui avrete sciolto il lievito, eventualmente lo zucchero e l’ingrediente scelto per dare colore (zafferano o cacao). Quando l’acqua verrà assorbita, aggiungete l’olio extra vergine oppure, dove previsto, il burro. Per ultimo il sale. Impastate energicamente sino a che i composti non saranno lisci ed omogenei. Impostate il forno elettrico in modalità “lievitazione”. Lasciate riposare all’interno gli impasti per circa 20 minuti, in teglia oliata. Estraete e divertitevi a dare forma ai pani colorati. Potrete anche insaporire il pane bianco con frutta secca o disidratata, oppure con spezie ed erbe secche. Lasciate ancora lievitare per circa 80/90 minuti, sino al raddoppio del volume degli impasti e sempre avvalendovi della funzione “lievitazione”. A lievitazione raggiunta, estraete gli impasti, impostate il forno in modalità ventilata e preriscaldate a 210° C. Raggiunta la temperatura, infornate e cuocete sino a doratura. Ci vorranno circa quindici minuti per pani piccoli e circa quaranta per quelli di grandi dimensioni.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info